08 gennaio 2009

Linea e G ieri ed oggi...

Ecco due foto dell'Avana, scattate ad oltre 50 anni di distanza e quasi dallo stesso punto, che ritraggono, nel Vedado, l'incrocio tra Linea e G.
Come possiamo vedere dalla foto il alto, al centro di Calle Linea, c'erano dei binari e proprio a questi deve il suo nome che, completo, era Calle Linea del Ferrocarril.
La storia dei trasporti ferroviari urbani all'Avana ha inizio il 5 settembre 1857 con la costituzione della società "The Ferro Carril Urbano de la Habana" che, dopo due anni quasi, il 4 settembre 1859 effettuò la prima corsa con tram trainati da cavalli. Il primo tram elettrico entrerà in funzione solo il 21 marzo 1901, ma di questo parleremo la prossima volta.

11 commenti:

nino ha detto...

massimo, una domanda: sul granma internazionale in italiano è comparso, qualche giorno fa, un articolo di gioia minuti sulle presunte autorizzazioni di raul alle case private, poi accantonato?

Massimo Barba ha detto...

Nino, lo ha annunciato Raúl, visitando le nuove petrocase a Santiago di Cuba. Ti riporto l'articolo «Raul ha insistito sulla necessità di creare le condizioni per far sì che lo sforzo partecipativo coinvolga i cittadini, sempre con il necessario ordine e disciplina. Ha segnalato che si devono delimitare bene i luoghi delle edificazioni e garantire che si rispettino gli spazi per la successiva urbanizzazione, dando però la possibilità alle persone disponibili di costruire la propria casa».
Ovviamente, ora, bisognerà aspettare che vengano adottati gli opportuni provvedimenti legislativi. Non so da cosa deduci che è stato accantonato. Notizie in tal senso io non ne ho.

Anonimo ha detto...

Caro Massimo, sempre in tema edilizia abitativa, ho saputo in via indiretta della voce (e già siamo al secondo eh...) che le case date come "stimulo" ai lavoratori, las casas en la playa per intenderci,potrebbero essere vendute dalle imprese agli stranieri. Come sai alcune sono case ormai solo in teoria assegnabili perchè non più fruibili, nemmeno da due stakanovisti come noi che come stimolo prenderemmo anche una tenda bucata o una capanna... E' una bola gigantesca o no? Un abbraccio, Stefano. PS: salutami Arsenio Lupin. Sulla guagua o per strada?

Massimo Barba ha detto...

Caro Stefano, non so. Ho sentito anche io questa voce, ma proveniva sempre da Calle Linea. Mi sembra una bola... Arsenio Lupin ha messo a segno il colpo in Galerias de Paseo...

nino ha detto...

massimo, arsenio lupin è stato abile con le mani o con le parole? Per uno come lui cosa contempla il codice penale cubano?

Anonimo ha detto...

ciao barbafamily

nino ha detto...

massimo che ne diresti di informare gli italiani di questo blog sulla originale esperienza cubana dell'agricoltura urbana? Se il lavoro è immane, perchè non soffermarti sugli agroponomici della zona in cui vivi con la tua famiglia? un saluto.

Massimo Barba ha detto...

Nino, ammetto di non conoscere i limiti edittali previsti dall'ordinamento giuridico di Cuba per il reato di furto con destrezza, tantomeno se quest'ultima anche per il codice penale cubano costituisce un'aggravante. Circa gli organoponici, è questa la parola corretta, cercherò di raccogliere più notizie possibili.

Anonimo ha detto...

Per Nino e coloro che sono interessati all'agro: ieri al mercato di 19 y B (Vedado) ho visto i cavolfiori ed i broccoli a 30 MN alla libbra. La televisione indicava che 47 tonnellate di pomodori raccolti nella vicina provincia Habana saranno inviati all'industria. Ciao, Stefano.

nino ha detto...

perbacco quanto costano, 6-7 volte in piu' di una libbra di riso!. Scusami, stefano, se passo da un argomento all'altro, ma secondo la tua esperienza e quella di coloro che conosci, gli ospedali migliori dell'avana per strutture e servizi medici, eccettuati quelli per turisti, quali sono?. A che punto è la ristrutturazione degli ospedali sul territorio cubano?

Anonimo ha detto...

E si, perchè qui a Milano te li regalano... ma va là!