14 maggio 2008

Vicini all'Avana...

Tra i primi posti dell’italiche liti condominiali ci sono: rumori ed odori molesti, l’automobile parcheggiata fuori spazio e i balconi che gocciolano. Lo riferisce oggi il Corsera nell'articolo «Guerre di condominio», riprendendo la speciale classifica stilata ad hoc dall’ANAMI, l’Associazione Nazional-europea Amministratori d’Immobili.
In una simile classifica, anche a Cuba, i rumori conserverebbero la pole position.

All’Avana, lo premetto, non vivo in un condominio ma, vista le vicinanze con le altre case, gli effetti sono simili. Con i miei vicini cubani non ho avuto, fino ad ora, nessun tipo di problema. Sono sempre gentili, affabili e disponibili.

Tre di loro, però, ogni week-end, si impegnano in una singolare gara. Il vincitore è chi con il volume del suo stereo copre quello degli altri. E giù decibel e decibel di reggaeton da un lato, di salsa da un altro ed io nel mezzo...

La cosa – vi assicuro – non è per nulla piacevole. Il volume, o meglio i volumi, così alti, mi hanno costretto, alcune volte, a dover chiudere porte e finestre per poter seguire un film alla tv. Situazione che, con il caldo degli ultimi giorni - domenica all'Avana sono stati registrati ben 34 gradi - diventa ancora più fastidiosa.

Per fortuna, tra pochi giorni, monterò il condizionatore... e almeno un problema lo risolvo!

4 commenti:

tio gigi ha detto...

Lo yuma se buscò el aire....

Anonimo ha detto...

Non hai l'auto, prendi la corriera, non hai il condizionatore... ma che ci fa

MASSIMO BARBA ha detto...

Tio Gigi, poquito a poco... o vado alla Panasonic a nome tuo?!? :-D

Anonimo ha detto...

Interessante... ma anche a l'Avana ci sono i portoghesi?