23 ottobre 2008

Discendenti italiani a Cuba

Più volte, nei nostri post, abbiamo fatto riferimento alla presenza italiana a Cuba. Finalmente, sul modello delle già esistenti associazioni Canaria, Asturiana, Gallega, ecc. sta per nascere quella che riunirà tutti i discendenti dei nostri compatrioti che, nel corso dei secoli, hanno lasciato l'Italia per trasferirsi a Cuba.
Sabato 1 novembre, si terrà all'Avana, presso il Palazzo delle Belle Arti, la riunione del "Gruppo di Discendenti ed italiani residenti a Cuba" per discutere ed approvare il progetto degli Statuti dell'Asociacion Cuba-Italia, promossa dall'amico Ernesto Marziota, professore universitario d'origini calabresi, e che sarà intitolata a Miguel A. D'Estefano Pisani, insigne giurista e Premio Nazionale delle Scienze Sociali a Cuba, di cui parleremo nei prossimi giorni.
Nel corso della riunione saranno resi noti i anche preparativi della "Mostra Fotos de familias italo-cubanas", che sarà allestita in occasione della XI Settimana della Cultura Italiana a Cuba.
Alla riunione non potrò partecipare, ma sicuramente non mancherò alla Mostra.

5 commenti:

pumario ha detto...

E bravo il nostro Massimo, anche dal bel paese riesce a dare un tocco di vera classe al blog cubano. Che dice la tua signora, gli piace l'Italia? Sarebbe interessante leggere un suo commento su quello che ha trovato nel nostro paese.

Anonimo ha detto...

Caro Direttore e cari amici, oggi ho una bellissima notizia perchè mio padre è in fase di guarigione. Ringrazio ancora una volta i miei due amici italiani Massimo e Marco, che condividono con me questa esperienza cubana. Sicuramente c'iscriveremo (insieme a mogli e figli) all'Associazione. Un grazie anche ai nostri fedelissimi lettori (circa 200 amici) che spero di conoscere un giorno e che con i loro commenti ed il loro amore per l'Isola (l'incredibile paese che mi ha adottato) mi hanno aiutato in un momento così delicato. Ciao, Stefano.

Cubanite ha detto...

Vedrò di partecipare, anche se rubare un sabato pomeriggio alla famiglia sarà un'impresa ardua!

Vi siete iscritti al sito che vi ho comunicato via mail? Approfittate delal velocità della connessione italiana ...

pumario ha detto...

Stefano, sono felice per tuo padre. Salutalo da parte mia, e digli che ha messo al mondo una persona veramente civile ed intelligente. Se non lo hai già fatto, permettigli di leggere quello che scrivi in questo bellissimo blog. Ciao e buon fine settimana in quella bella Bolzano che mi ha ospitato negli anni sessanta quando portavo una piuma nera sul cappello. Mario

Anonimo ha detto...

Ciao Mario, allora ci vedremo all'Avana così ti puoi iscrivere all'iniziativa di Marco nel gruppone degli italocubani. Stefano.
PS: caro Direttore sta battendo la fiacca, alla fine i pensieri avaneri sono molto simili anche qui, è solo una disposizione mentale, ma Lei si starà ingozzando di mozzarelle ed altre prelibatezze, in attesa, ed alla faccia, del buon piatto di arroz y frioles che la sta aspettando nel comedor obrero... A proposito ieri hanno fatto vedere un film sulla Napoli di Bellavista, la filosofia era quella dei nostri pensieri avaneri: popoli d'amore siamo...