04 giugno 2008

Cuba: riso per tutto il 2008

A fine maggio, all'Avana, è girata la "bola" che, da giugno, le due libbre di riso addizionali distribuite nelle bodegas (oltre le cinque e ad un prezzo leggermente più alto) sarebbero state sostituite con farina di mais.
La notizia, nel giro di pochi giorni, ha fatto aumentare il prezzo del riso, nei mercados in MN, da 3,5 fino a 6/7 pesos la libbra e non pochi sono corsi ad acquistare - prima dell'annunciata scarsezza - libbre e libbre di riso.
Un servizio trasmesso durante l'edizione serale del TG ha fatto però luce sulla vicenda. Pedro Alvarez, direttore dell'impresa Alimport (importatrice unica di generi alimentari) ha spiegato che, grazie a contratti con la Cina ed il Vietnam, Cuba ha riso assicurato per tutto il 2008. Il funzionario ha anche spiegato che, in questo momento, si sta scaricando riso da ben 18 navi, ancorate in porti cubani.
Pertanto sarebbe continuata normalmente la distribuzione nelle bodegas di 5 libbre di riso più due addizionali.
Le tranquillizzanti notizie, oltre l'intervento di ispettori statali, hanno fatto sì che il prezzo del riso rientrasse nel parametro massimo stabilito dalla legge di 3,5 pesos/libra e di 4 pesos per il precotto.
Si sono ripetuti, negli ultimi giorni, sia nei giornali che in Tv, articoli dedicati al tema e anche oggi sia il Granma che JR pubblicano articoli sulla produzione nazionale di riso, che le autorità hanno intenzione di rilanciare per ridurre, nel minor tempo possibile, al 50% le quote di riso importate attualmente.
Ieri, come anticipato dai mezzi d'informazione, ho potuto riscontrare che, per il mese di giugno, le bodegas stanno distribuendo normalmente le 7 libbre di riso.

6 commenti:

tuccio ha detto...

quindi deduco che il prezzo del riso più caro e raffinato da 5 fosse passato a 10

Anonimo ha detto...

Caro Direttore, guai a togliere il beisbol, quella cosa che piace anche a noi, la telenovela ed il riso. Come vede proseguo nella mia indagine, scoprendo i domicili legali antichi. Se ha notato, in controtendenza mondiale, non solo il riso non sale, ma nemmeno il pane, e poi dicono...
Stefano.

MASSIMO BARBA ha detto...

Si Tuccio, i prezzi erano aumentati in oriente per le stesse voci, informa Juventud Rebelde. Credo che, come l'Avana, dopo i chiarimenti siano scesi nuovamente.

nino ha detto...

massimo,solo per il riso nei mercati agropecuari c'è un prezzo oltre il quale non si può andare o anche per altri alimenti?.

nino ha detto...

massimo,mi scuso per le domande poco interessanti,ma nel blog di roberto cotroneo ho letto che a cuba un pollo costa dai 5 ai 10 dollari.Molto probabilmente nelle tiendas in cuc. Nei mercati agropecuari quanto costa la stessa mercanzia?

MASSIMO BARBA ha detto...

Ci sono per la carne (maiale e capra) ed alcuni ortaggi. Il pollo nei negozzi in cuc, il quarto posteriore, costa 2.75 cuc al kg.
In MN vale 20 pesos la libbra, sempre il quarto posteriore.