26 giugno 2008

...di tutto e di più!

I nostri affezionati lettori offrono spunti ai “pensieri randagi” di questi due “cani sciolti” (bau, bau, o secondo la versione cubana guau, guau). Ci domandate della televisione cubana, argomento che avevamo intenzione di trattare da qualche tempo. Personalmente non la trovo male, non so cosa dica il Direttore. Attualmente i canali che si vedono all’Avana sono cinque, cioè Cubavision (la locale Rai 1), Telerebelde (l’equivalente di Rai 2 con l’aggiunta di Raisat Sport), Canal Educativo, Canal Educativo 2 (insieme fanno Rai 3) ed il capitalino Canal Habana (in assoluto il più moderno per grafica e contenuti). Non li ho paragonati alle televisioni commerciali perché qui non c’è pubblicità, se non quella Progresso. Durante la giornata il palinsesto è vario, si passa dalla Tele Clase (le lezioni per gli studenti) ad Universidad para todos (dove insegnano lingue ed altre materie universitarie), ai documentari, i programmi per bambini, la Mesa Redonda che tratta dell’attualità mondiale secondo l’ottica cubana, arrivando di sera alle immancabile telenovelas, cubane o brasiliane. Telerebelde si è specializzata nello sport ed in questi giorni trasmette dal vivo gli Europei di calcio ed in agosto tutte le Olimpiadi. Per chi è amante dei film, la maggior parte sono sottotitolati (per la gioia di noi traduttori e per chi vuole sentirli in lingua originale) e molto più recenti di quelli trasmessi in Italia. Fa un certo effetto sentire un film in svedese o cinese. A mio parere, però il massimo si raggiunge con la nuova programmazione di Cubavision “De madrugada en TV”; è infatti di notte che troviamo tutti i serial americani: i Sopranos, Doctor House, Criminal Mind, Lost, Numbers, CSI ecc. e qualche film veramente bello. Il problema è che alla mattina bisogna comunque svegliarsi presto e non ti ricordi se il simpatico mafioso matematico, che cura tutti quanti con sarcasmo, ha lasciato lui le impronte sulla scena del crimine nell’isola perduta…

7 commenti:

nino ha detto...

stefano,andando su cubanite ho letto che marco ha qualche diavolo per capello,per una serie di rotture dell'auto,dovute alle cattive condizioni delle strade dell'avana.Ma massimo non aveva detto che per i nuovi bus yutong si era provveduto a sistemarle queste benedette strade?

MASSIMO BARBA ha detto...

Caro Nino, complimenti per l'attenzione e l'assiduità delle tue visite.
Le strade sistemate,in parte o completamente, per adesso, sono ovviamente quelle dove passano gli autobus. Nello specifico ricordo di aver scritto che «La sostituzione dell'M-6 con il P-6 (rimane invariato il percorso Calvario - Vedado) ha richiesto più tempo, in quanto si è dovuto provvedere alla sistemazione del manto stradale». Specialmente in periferia, leggi Marianao o Lisa, ci sono ancora strade in cattive condizioni.

Anonimo ha detto...

Caro Nino, non posso contraddire mein Direktor e quindi sottolineo che quel Michael Schumacher della Lisa (alias lo Zapatero di Cubanite) viaggia a velocità sostenute in zone tipo l'Avana Vecchia dove le buche sono crateri lunari e dove il programma di riassestamento delle strade è ancora quello del genovese primo arrivato...
Ciao, Stefano.

pumario ha detto...

Ho appena trascorso il mese di maggio in Cuba, da Varadero a Playa Larga transitando per La habana ho fatto qualche migliaio di chilometri e di buche ne ricordo una decina quindi, a buon intenditor poche ciance... nelle calli periferiche si trovano ancora molte buche ma bisogna avventurarsi la dove un turista normale non deve andare, punto!

nino ha detto...

Massimo o Stefano,una curiosità da soddisfare.Nelle città cubane gli orti urbani vengono concessi in usufrutto ai cittadini o vengono gestiti da cooperative statali?.Quanti ce ne sono all'avana?

Anonimo ha detto...

Ciao Nino, sono gestiti da coop o centri di lavoro ed all'Avana ce ne sonotantissimi. Ciao, Stefano.

Anonimo ha detto...

Ciao Nino, sono gestiti da coop o centri di lavoro ed all'Avana ce ne sonotantissimi. Ciao, Stefano.