11 giugno 2008

L’Avana, finalmente l’olio italiano!

Nelle ultime visite ai supermercati dell’Avana, il vago presentimento degli ultimi tempi si è trasformato in realtà: la maggior parte delle italiche marche di pasta è introvabile. Non ci sono più negli scaffali le campane “Garofalo” e “Antica Pasteria” e le settentrionali “Pagani”, Arrighi e “Torre”.
Solo al mercato di Galerias de Paseo, tra centinaia di confezioni delle cubane “La Sin Rival” e “La Pasiega”, erano presenti alcuni strani formati della “Barilla”, come ad esempio gli spaghettini spezzati o i tubettini rigati, al prezzo di 2,55 CUC. A 3 y 70, come nelle TRD Caribe, solo pasta cubana.
Il prossimo week-end, avendo praticamente dato fondo alla dispensa familiare, farò rotta al Palco con la speranza di comprare un po’ di pasta Divella.
Nel corso di questi giri, ho notato con somma gioia, precisamente in Galerias de Paseo, al lato delle bottiglie d’olio spagnolo – che a me non piace – quelle della storica Basso, prodotte con olive raccolte ancora a mano e spremute in frantoi di pietra a San Michele di Serino, ai piedi del monte Terminio (Avellino), a pochi chilometri da casa mia.
Oltre all’olio d’oliva extra vergine, anche gli oli aromatizzati, sempre della Basso, al peperoncino, rosmarino, origano e aglio.

Vi segnalo, non per spirito di campanilismo, l'articolo dell'amico Luciano Pignataro - mio ex caporedattore al Mattino - sulla storica azienda avellinese.

5 commenti:

nino ha detto...

massimo,è molto grave,si far dire!,che non hai ricordato il prezzo di questo mitico olio d'oliva.Una curiosità.I cubani cosa consumano al posto dell'olio di oliva o di semi?

MASSIMO BARBA ha detto...

Il prezzo è inferiore allo spagnolo YBarra, poco meno di 15 cuc la bottiglia da un litro. Molti cubani, come le nostre nonne, specialmente per friggere utilizzano lo strutto, o sugna, come dir si voglia.
In Campania, per alcune ricette, si utilizza ancora rigorosamente la sugna.

Cubanite ha detto...

Non male a 15 CUC se poi è buono come dici. Una info per te, il bolzanino e altri eventuali compatrioti all'Avana. Alla Manzana de Gomez hanno ancora un po' di pacchetti di "Fidelini" Arrighi a 0.90 CUC. Se vi serve fate sapere che provvedo a comprarli.

Anonimo ha detto...

Grazie per la dritta. Speriamo in un ritorno delle nostre ditte, a prezzi umani. Andremo a vedere alla Mela del Signor Gomez...
Un abrazo, Stefano.

ettore Galasso ha detto...

Egregio Massimo, spero che presto,possano arrivare a Cuba, anche i pregiati vini dell'amico Sabino Basso, quelli della Cantina VILLA RAIANO